Notizie

Brexit - Il rinvio muove GBP / USD intorno a 1,3270.

Il rinvio della scadenza Brexit, i dati sull'inflazione britannica, gli incontri della Fed statunitense condizionano il cable, il cambio sterlina dollaro Usa. La sterlina britannica (GBP) scambia vicino a 1,3270 rispetto al dollaro statunitense (USD) all'inizio di mercoledì. La coppia GBP / USD ha sofferto tra 1,3330 e 1,3200 da quando ha assistito al ritiro da 1,3380 prima di una settimana. Anche se il rifiuto della Brexit senza accordo e l'approvazione del parlamento britannico per ritardare la data di partenza dell'articolo 50 favoriscono la GBP, i giochi politici in patria continuano.La sua proposta sulla Brexit alla Camera dei Comuni britannica è stata bocciata e Theresa May si è trovata in una posizione svantaggiosa in quanto i legislatori europei preferiscono estendere la data della Brexit dal 29 marzo.

Il Primo Ministro britannico avrebbe dovuto partecipare al summit dell'UE di giovedì chiedendo ai leader regionali di estendere la data dell'Articolo 50, mentre proponeva quasi la stessa proposta Brexit, che prima era stata respinta. Tuttavia, l'intervento a sorpresa del presidente John Bercow ha ridotto l'ottimismo chiedendo una nuova proposta di voto. La May si è convinta alla fine ad inviare una richiesta formale di estensione della scadenza.

La prossima riunione di politica monetaria della Federal Reserve statunitense e l'indice dei prezzi al consumo (IPC) del mese di febbraio dal Regno Unito sono probabilmente altri catalizzatori da tenere d'occhio. La Fed non prevede di modificare la politica monetaria attuale, con un tasso di interesse del 2,5%, ma le sue proiezioni economiche trimestrali saranno strettamente osservate. L'IPC britannico YoY potrebbe rimanere invariato all'1,8%, ma potrebbe invertire il calo del -0,8% precedente con un + 0,5% su base mensile.

Per quanto riguarda la sterlina nella relazione con il dollaro, 1.3215 e 1.3190 sono probabili supporti immediati per la coppia GBP / USD, una rottura della quale può trascinare la quotazione più in basso verso 1,3110 e il supporto della linea di tendenza di undici settimane vicino a 1,3030. Le resistenze invece sono poste a 1.3310, 1.3360 e 1.3385.

Il Cambio Euro dollaro e i dati deludenti UE.

L'Euro Dollaro, la valuta più scambiata attualmente nel mercato Forex, è incerto. La produzione nel settore costruzioni dell'UE è crollata a gennaio, il sentimento è migliorato secondo il sondaggio ZEW. L'USD rimane la valuta più debole su tutta la linea in vista della riunione della politica monetaria della Fed. L'euro dollaro attualmente quota vicino a 1.1354.

La coppia Euro Dollaro continua a salire più in alto, avendo esteso il suo avanzamento settimanale di pochi pips a 1,1361, ora consolidando intorno alla zona di prezzo 1,1350. La situazione è stata direttamente collegata alla persistente debolezza del dollaro in vista della riunione della Federal Reserve degli Stati Uniti questo mercoledì, che prenderà atto delle ultime proiezioni economiche. L'ultimo ritracciamento e l'assenza di progressi nel Euro è il risultato delle solite preoccupazioni: i dati dell'UE sono arrivati ​​al di sotto delle aspettative del mercato, con un calo dei ricavi dell'1,38% a gennaio contro un incremento dello 0,20% previsto, mentre la lettura annuale è risultata a -0,7%. Il sondaggio ZEW tedesco ha mostrato tuttavia che il sentimento economico è migliorato di oltre il previsto a marzo, con un risultato di -3,6 per il paese e di -2,5 per l'intera Unione, quest'ultimo in ripresa da -16,6 a febbraio.

L'Euro dollaro è ancora rialzista nonostante i limitati progressi osservati nelle ultime sedute. Gli indicatori tecnici nel grafico menzionato, rimangono all'interno di livelli positivi ma hanno perso la loro forza ascendente, il Momentum si è abbassato e l'RSI si sta consolidando intorno a 63. Le probabilità di un'estensione al ribasso sembrano limitate fintanto che la coppia rimane sopra 1,1330, il ritracciamento del 61,8% del calo di 1,1419 / 1,1775, mentre i rialzisti saranno un po 'più sicuri se il prezzo supererà 1,1380, la resistenza immediata.

Livelli di supporto: 1.1330 1.1295 1.1260

Livelli di resistenza: 1.1380 1.1420 1.1460

Il Mercato Usa secondo alcuni analisti potrebbe avere una variazione di prezzo importante in aprile. La ricerca evidenzia un'impostazione anomala dei prezzi sul DJ ed in molti dei principali mercati statunitensi questa settimana di metà marzo. La ricerca suggerisce che il 21 aprile, o vicino a questa data, costituirà un importante livello base del punto di flesso dei prezzi per i mercati azionari statunitensi. Crediamo che una base di prezzi unica inizierà a formarsi vicino a questa data e si verificherà una maggiore variazione di prezzo tra maggio / giugno 2019.

La Fed cosa farà con i tassi d'interesse, spingerà l'oro?

La Fed dopo gli ultimi dati economici deludenti, compresi gli ultimi payrolls non agricoli, ridimensionerà la sua politica monetarie? L'oro potrebbe salire dopo la riunione della politica FOMC di mercoledì?

Delusione per i Payrolls

Le buste paga non agricole statunitensi sono scese a febbraio al di sotto delle aspettative. L'economia ha aggiunto solo 20.000 posti di lavoro il mese scorso, dopo un aumento di 311.000 a gennaio e significativamente inferiore ai 172.000 previsti dagli economisti. Il numero costituiva il più piccolo aumento da settembre 2017. Su base annuale, il ritmo di creazione di posti di lavoro è leggermente aumentato nell'ultimo mese all'1,8 per cento.

Quello che è importante è che la debolezza era guidata dal settore costruzioni, dove l'occupazione è scesa a 31.000, dopo un aumento di 53.000 a gennaio. L'unica consolazione è che ci sono state revisioni positive dei guadagni di lavoro a dicembre e gennaio. Con quelli, i guadagni di occupazione in questi due mesi messi insieme erano 12.000 più alti di quelli precedentemente riportati. Di conseguenza, dopo le revisioni, i posti di lavoro guadagnati sono stati in media 186.000 al mese negli ultimi tre mesi, ancora superiori al livello che avrebbe ulteriormente rafforzato il mercato del lavoro.

In effetti, il tasso di disoccupazione è sceso dal 4 al 3,8 percento. Riflette in parte il ritorno dei lavoratori federali che erano stati congedati durante la parziale chiusura del governo, mentre i salari sono aumentati del 3,4% nel corso dell'anno, il maggior guadagno dalla fine della Grande Recessione. 

Segnali misti

E che dire di altri rapporti economici? Iniziamo dall'inflazione. L'indice dei prezzi al consumo è salito dello 0,2% a febbraio dopo tre mesi consecutivi senza variazioni. Tuttavia, l' IPC ha rallentato dal 1,52 all'1,50 percento su base annua. Anche l'IPC core, che esclude i prezzi di cibo ed energia, è rallentato. L'indice mensile è aumentato solo dello 0,1% il mese scorso, mentre l'aumento annuale è rallentato dal 2,15 al 2,10%, come si può vedere nella tabella qui sotto. La bassa pressione inflazionistica impedirà al metallo giallo di rally. Tuttavia, la Fed potrebbe rimanere paziente più a lungo senza l'aumento dell'inflazione, che dovrebbe sostenere i prezzi dell'oro.

ActivTrades inizia il Trading Tour 2019 da torino il 22 marzo.

ActivTrades anche quest'anno porta i corsi di formazione al trading in tutta Italia. Quest'anno inizia da Torino con il docente di economia Giovanni Cuniberti e Carlo Alberto De Casa, capo analista di ActivTrades che spiegheranno il mercato italiano, oro, Brexit e dollaro/euro, ed in generale di investimenti. L’avvio dei lavori è previsto per le 9,45 presso gli spazi dell’AC Hotel, in via Bisalta, zona Lingotto, per proseguire fino alle 16,00.

Forex Expert Advisor.

Avviso. I Forex Expert Advisor ed i mercati finanziari comportano rischi. Ti invitiamo a consultare il " Disclaimer " e la " Privacy "